[Recensione] Assalto a Villa del lieto tramonto di Minna Lindgren


Buon pomeriggio cari Lettori! Per la recensione di oggi tornano a farci compagnia le tre nonnine detective più spassose di sempre!

Assalto a Villa del lieto tramonto è il terzo romanzo della Trilogia di Helsinki che ha per protagoniste Siiri, Irma e Anna-Liisa, le tre nonnine/investigatrici che nei primi due episodi della trilogia hanno risolto vari misteri. Nell'ultimo capitolo le tre donne si trovano a fare i conti con i cambiamenti avvenuti nella loro residenza per anziani. Villa del lieto tramonto non è più il luogo che conoscevano, è stata modernizzata attraverso un progetto di teleassistenza che ha reso la residenza un luogo infernale in cui le macchine e la tecnologia sono al comando. Senza più nessuna persona in carne ed ossa ad assisterle, Siiri e le sue compagne assistono all'inesorabile processo di decadenza di quel posto che considerano casa. Proprio per porre fine alla supremazia della tecnologia, le tre amiche si mettono sulle tracce di chi è dietro il cambiamento avvenuto, pronte a sventare l'ennesimo crimine.

L'ultimo capitolo di questa trilogia riporta in scena il trio di investigatrici più divertente della storia!
Siiri, Irma e Anna-Liisa si trovano alle prese con l'ennesimo mistero legato a Villa del lieto tramonto. Stavolta ad essere in pericolo sono proprio loro, per colpa della scadente assistenza che ricevono da quando la Villa è diventata parte di un progetto di teleassistenza che prevede l'utilizzo di macchine al posto delle persone. Mentre la vita nella Villa si fa sempre più complicata, le tre donne dovranno usare tutto il loro acume per scoprire cosa si nasconde davvero dietro il progetto.

Lo stile della Lindgren è divertente, scorrevole e molto ironico. La narrazione in questo volume è molto più ritmata rispetto ai primi due volumi, infatti devo dire che questo romanzo è il mio preferito della trilogia. Ormai abbiamo imparato a conoscere i personaggi, le tre arzille vecchiette protagoniste della storia sono uno spasso, alcuni passaggi del romanzo sono davvero fantastici, più di una volta mi sono fatta grasse risate mentre leggevo delle loro avventure!

Ho trovato la storia e il mistero raccontati in questo romanzo molto più intriganti rispetto a quelli dei precedenti volumi. Il romanzo si lascia leggere con piacere mentre il mistero man mano viene svelato fino a condurci al famoso assalto che il titolo promette e che diventa parte principale di un finale meraviglioso.

Una delle cose che ho più apprezzato è il messaggio che l'autrice lancia: la tecnologia, per quanto utile, non potrà mai sostituire il contatto umano. Un bellissimo finale per una trilogia ricca di misteri con protagoniste tre meravigliose ultranovantenni! Buona lettura!

"Il contatto con un altro essere umano, nella vita, è la cosa più importante. Più passano gli anni e più lo diventa. Da giovani, avere altri accanto a sè può non sembrare un bisogno, ma quando non ci rimane più nessuno ci si accorge di quanto conti."

Commenti