[Recensione] The Danish Girl di David Ebershoff


Buongiorno cari #FeniLettori! Continuiamo la nostra carrellata di recensioni. Oggi un libro intenso e toccante che mi ha colpito profondamente...un meraviglioso romanzo in contemporanea con il film del regista Tom Hooper.

Come sempre una piccola premessa, ho visto il film oggi e non vi dico le lacrime che ho versato. Bello è dir poco, struggente, riflessivo e dolce. In concomitanza ho letto il libro e anche se la storia è di una bellezza e profondità disarmante, il film (come deve essere) è reso molto più leggero, molti particolari sono stati omessi ma purtroppo per avere un quadro completo della bellezza di qualcosa bisogna leggere e osservare (soprattutto leggere :D).

La Giunti ha lasciato quasi intonsa la copertina, meravigliosa, che ritrae gli attori Eddie Redmayne nei panni di Lili Elbe(Einar) e Alicia Vikander nei panni di Gerda Wegener.

The Danish Girl è ispirato a una storia vera quella di Lili Elbe, una pioniera nel mondo transgender del Novecento. Il libro espone tutti i più profondi sentimenti, l'angoscia, la difficoltà che avrà Einar nel trasformarsi in Lili, una difficoltà che non può essere esposta, una natura che deve essere nascosta. Questa natura che viene svelata dalla moglie Gerda, facendogli indossare degli abiti da donna. Riluttante Einar all'inizio non vuole ma poi ritrova la sua vera essenza, quella di un corpo di donna, nei movimenti e nelle espressioni.

Il libro ci introduce  perfettamente nelle loro vite, andando a ritroso e conoscendo la vita di Gerda la moglie di Einar e la sua vita, dove sono nati, le loro famiglie e tutto ciò che li ha circondati fino ad allora. Molti i passaggi dolci, incisivi e costanti che lasciano una nota amara. L'incomprensione di Gerda che cerca ancora il marito quando ormai lui è perso per sempre in un'altra identità.

Tutto accade velocemente, con estrema difficoltà, non si comprende se lui sia malato o sia sano. Sentirsi diverso a quei tempi era qualcosa di sbagliato, qualcosa che non doveva succedere, cercherà di farsi aiutare da vari uomini di scienza ma nessuno troverà la giusta risposta, verrà sottoposto a cure inappropriate e sentenze di schizofrenia.

La storia è affascinante, si legge velocemente e come un soffio di vento ti ritrovi alla fine senza nemmeno accorgertene. Lettere che si susseguono inconfondibili, parole di una vita che è stata vissuta, di una donna che ha combattuto con tutte le sue forze per accettare se stessa e farsi accettare. Un uomo che è riuscito a cambiare a differenza delle voci del popolo che ci impone una determinata condotta.  Una lotta contro se stesso e contro gli altri. Contro la vita che lo mette alla prova. L'amore di una moglie che lo sostiene nonostante tutto. Un romanzo intenso, affascinante e potente. Una storia d'amore oltre i limiti.

"Un artista vede ciò che ancora non esiste; immagina un futuro che altri non riescono a percepire. L'artista interpreta la realtà rendendola più vivida e senza tempo. "

Commenti