[Recensione] Natale da Chanel di Daniela Farnese


Buon pomeriggio cari Lettori! In questa grigia giornata mi concederò un bel giro in libreria alla ricerca di qualche bel libro. Intanto parliamo del terzo volume della Trilogia di Daniela Farnese...

Natale da Chanel è l'ultimo romanzo dedicato alle avventure di Rebecca Bruni.
Consolidata la sua relazione con Étienne, Rebecca si trasferisce a New York per dirigere una delle filiali dell'azienda per cui lavora.
New York è semplicemente meravigliosa e Rebecca riesce facilmente ad adattarsi alla frenetica vita della Grande Mela, l'unico problema è la distanza. Rebecca ed Étienne pensavano che passare un periodo lontani non sarebbe stato poi così difficile, ma in realtà la distanza non fa altro che rendere le piccole incomprensioni dei grossi problemi. Come accadde a Coco Chanel, anche per Rebecca New York potrebbe significare un nuovo inizio, ma riuscirà ad includere in questo nuovo inizio anche Étienne?


Con questo volume si concludono le avventure di Rebecca, diventata ormai una donna di successo e dalla carriera brillante. Anche la sua vita privata sembra andare piuttosto bene, lei e Étienne sono sempre più innamorati e uniti. Poi arriva il trasferimento, Rebecca va a vivere a New York e iniziano i problemi e le incomprensioni dovuti alla distanza. Riuscirà anche stavolta la nostra Rebecca a trovare il modo di risolvere tutti i problemi e ottenere il suo lieto fine?

Come i precedenti volumi, anche in questo caso la lettura è stata molto scorrevole e semplice da seguire. L'autrice ha uno stile molto diretto e dal ritmo sostenuto, in questo modo è impossibile per il lettore annoiarsi. Nonostante Rebecca come personaggio sia maturato, trovo che a volte alcuni suoi atteggiamenti siano davvero assurdi, è troppo insicura e fatica a fidarsi di Étienne. I personaggi secondari mi sono piaciuti molto invece e li ho apprezzati forse di più rispetto ai protagonisti.

La storia è carina, stavolta è la bellissima New York a fare da sfondo alle vicende narrate e devo dire che mi è piaciuta moltissimo quest'ambientazione!
Purtroppo a volte le mille incomprensioni e le infinite paranoie di Rebecca hanno reso la lettura un po' ripetitiva, ma sul finale l'autrice si è ripresa concludendo ottimamente la sua trilogia.
Una conclusione perfetta per una trilogia romantica e ironica al punto giusto! Buona lettura! 


"La bellezza comincia nel momento in cui decidi di essere te stessa."

Commenti