[Rubrica: Italian Writers Wanted #29] La guerra di Piera di Silvestra Sorbera - Le Cronache di Experya. Il Marchio dell'Alba di Carlo Milani - La bestia non corre di Piero Cancemi - Maschio o femmina? di Emiliano Reali - Rallentatore di un incontro di Federica Gianola

Buongiorno miei cari #FeniLettori, ventinovesimo appuntamento con la rubrica "Italian Writers Wanted". Ogni giorno, riceviamo tantissime e-mail , molte di autori emergenti e non, in self  o di piccole case ed. Abbiamo sempre dato il giusto spazio a tutti ma da oggi abbiamo deciso di creare una rubrica che racchiuda tutte le segnalazioni (di libri già usciti) che ci mandate. Di volta in volta, ogni settimana, presenteremo un massimo di cinque autori...sperando di farvi cosa gradita. Buona Lettura!

Pagine: 21 Prezzo: 0,99€
Editore: Lazy Book
Uscita: 27 Ottobre 2015
Piera è una donna ormai in fin di vita, i suoi ultimi giorni li trascorre nel dolore invocando l'eutanasia per un fine vita dignitoso.

«Mi scusi Suor Concetta ma se il suo cane è malato, malato terminale, lei che fa? Non lo porta dal veterinario che, per farlo soffrire di meno, decide di ucciderlo, magari con una bella puntura letale, come la chiamano? Ah si, la morte dolce. E, quel cane, non è per caso una creatura di Dio, come me, come lei, come tutti questi uomini e queste donne in quest'ospedale? Cosa ho io di diverso da quel cane?»
«Piera, ascoltami – intervenne Suor Concetta seduta sulla sediolina di plastica bianca accanto al letto di Piera – queste parole sono peccato»
«E perché non è peccato vivere così? Io non vivo più, ormai neanche la morfina riesce a darmi sollievo. Voglio morire, se avessi le forze mi ucciderei da sola ma non riesco neanche ad alzarmi per andare in bagno, se non ci fosse quella santa donna di Alina morirei anche di fame»
«Il suicido è peccato, l'eutanasia è peccato. Andrai all'inferno»
«Suor Concetta, ho fatto tanti di quei peccati in vita mia che gli architetti dell'inferno hanno già costruito un girone tutto per me».

Piera racconta la sua vita a Suor Concetta e le racconta del suo unico grande amore, Lino, un medico di origine siracusane di cui è stata l'amate per tutta la vita, una vita sempre in guerra che l'ha vista sola, abbandonata da tutti, persino dal suo stesso sangue.
Silvestra Sorbera, classe 1983, nata a Cuneo, residente a Torino, ha trascorso gran parte delle sua vita in svariate città della Sicilia. Laureata in scienze della comunicazione, ha iniziato il suo lavoro da giornalista presso la redazione siracusana del quotidiano La Sicilia collaborando inoltre con diverse testate. Nel 2007 si trasferisce a Torino dove continua a lavorare come giornalista per diverse testate ed emittenti locali. Attualmente dirige il magazine online Gocce di spettacolo. E' madre di un bambino di tre anni e mezzo al quale ha dedicato una favola pubblicata nel 2013.
Pagine: 440 Prezzo: 2,99€
Editore: Self Publishing
Uscita: 31 Maggio 2015
Su Experya ogni uomo nasce con un Marchio degli Otto Dei. Il Signore del Tempo ha lanciato la sua sfida: non ci saranno più guerre, né Dei, né Marchi. Ma la Rivelazione sarà portata sulla punta della spada. Cosa significa vivere in un mondo che sta morendo? Non ci sarà né paradiso né castigo: ogni cosa, la stessa natura divina, si sta esaurendo.

Nella lotta per la Volontà di Potenza, ciascuno degli Otto muove le proprie pedine umane per cercare di strappare al proprio opposto gli ultimi barlumi di Potere. Solo grazie alla conquista della Volontà di Coscienza, Delius e Syrian possono sperare di superare i pericoli sul loro cammino e dare risposta ai dubbi che attanagliano i loro spiriti inquieti.

Nel frattempo l’anima del giovane Abadon, che desidera ripercorrere le orme del nobile padre, viene corrotta dal Verbo dei Mortali, e da ragazzo giusto e generoso si trasforma in uno spietato persecutore.
Umanista di formazione, giornalista, Carlo Milani ha tradotto l’amore per l’antichità e la filosofia per tutto ciò che suona “www”. Come fotografo ha esposto in diverse mostre in Italia. Vagando tra classicismo e digital, scrittura e immagine, si definisce un “art wanderer”. Il Ciclo di Experya è il frutto di un lavoro di oltre dieci anni per cercare di ridare all’epic fantasy una nuova dimensione.
Pagine: 144 Prezzo: 13,00€
Editore: Vertigo
Uscita: 6 Dicembre 2013
Raccolta di 12 racconti che narrano una serie di eventi con lo stesso protagonista che fa degli eccessi uno stile di vita, alla scoperta del mondo femminile e alle prese con il mondo delle droghe, fino a quando sarà costretto a rallentare a causa di un evento che lo sconvolgerà profondamente.
Piero Cancemi ha pubblicato, Dicembre 2013 – libro LA BESTIA NON CORRE pubblicato da Vertigo edizioni. Da Settembre 2014 – Autore presso Community Letteraria di libera pubblicazione online su LOPCom. Novembre 2015 – racconto SOTTO I PORTICI presente nell'antologia “Racconti Bolognesi” pubblicato da Historica edizioni.
Pagine: 128 Prezzo: 10,00€
Editore: Meridiano Zero
Uscita: 19 novembre 2015
Bambi, con un corpo modificato da interventi, indossando i suoi “tacchi” da scaltro felino della notte, si trasferisce a Milano. Qui si muove agile Miss Myra, acuta e provocante investigatrice di infedeltà coniugali, pronta ad aiutare donne tradite o presunte tali. Come un segugio, in un pedinamento che attesta le sue innate capacità di metamorfosi, svela tradimenti e sordide storie relazionali che si consumano all’ombra del Duomo.
Un racconto psicologico al limite dell’identità sessuale, nel quale la narrazione dell’altro diventa fatalmente la propria. Si intrecciano nel romanzo tante vite che hanno in comune un nodo da sbrogliare: l’enigma maschio o femmina? che conduce all’esaltazione o alla follia gli stravaganti personaggi di questa storia “fuori dalle righe”.
Emiliano Reali è nato a Roma. Laureato in discipline storico religiose nel 2000, l'anno successivo è tra i vincitori del concorso nazionale "Giovani Parole" indetto dalla scuola Holden di Torino con il racconto La Corda d’argento, come premio frequenta un corso intensivo sulle tecniche narrative presso tale istituto. Il suo primo romanzo Ordinary (Serarcangeli, 2004) è divenuto nel 2008 uno spettacolo teatrale per "Il Progetto Speciale Teatro 2007/2008" patrocinato dal Comune di Roma. Tra le pubblicazioni due favole illustrate, Il cristallo del cuore (Edigiò, 2008) e La reggia di luce (Edigiò, 2009), utilizzate come testi nelle scuole elementari. Sempre nel 2009 pubblica il romanzo Se Bambi fosse trans? (Azimut) un'opera di successo che ha riscontrato grande interesse critico. Nel 2010 pubblica il racconto Dannato all'interno dell'antologia Controcuore (Azimut) e il racconto Laura Pausini all'interno dell'antologia Diva Mon Amour (Azimut). Nel 2011 pubblica Il seme della speranza (Diamond), testo adottato nelle scuole superiori per i ragazzi del biennio. Nel 2012 pubblica Sul ciglio del dirupo (Ded'A), opera che ha ottenuto per la sua valenza sociale il patrocinio di Roma Capitale. Nel 2013 pubblica una nuova versione, integralmente riscritta, di Ordinary (Ded’A), primo AR-Book in Italia, opera che utilizza la realtà aumentata, di cui a febbraio 2014 è uscita la versione a fumetti Ordinary graphic novel . A fine 20014 Sul ciglio del dirupo viene pubblicato in doppia lingua italiano/inglese sul mercato americano col titolo On the edge (DeBooks). A novembre 2015 ha pubblicato col marchio Meridiano Zero una nuova edizione di Se Bambi fosse trans?, opera di cui la casa di produzione Bic Production ha opzionato i diritti per la trasposizione cinematografica e il seguito inedito Maschio o Femmina? Reali scrive inoltre per il cinema; è autore del cortometraggio Santallegria (MKM, 2011) con protagoniste Serena Grandi e Monica Scattini.

Pagine: 75 Prezzo: 1,99€
Editore: Lettere Animate
Uscita: 22 Ottobre 2015
"Entriamo in questa vita da una porta secondaria, una spinta e via, tutto diventa suono. Se l'umanità fosse nota, vorrebbe essere un re."

Blu è un trentenne di oggi, uscito da belle arti per capire quali fossero quelle brutte. Artista zaino in spalla, lascia l'Italia della crisi di carta e finisce a bucare gallerie in Provenza. Sabine è sua madre, ma è anche la donna che era prima di diventarlo. Ama un musicista incontrato sul mare, Pablo, che abbandona il sogno di diventare famoso dopo un grave incidente di moto. Pablo a sua volta ha avuto un padre, Ettore, assenteista per l'ombra incombente del suo. E una madre, e un nonno, e Louis, l'amico immaginario che lo accompagnerà nelle tappe più importanti.


Rallentatore di un incontro è la loro storia. La storia di una famiglia come tante, dove ognuno, prima di ricoprire un ruolo sociale, è un individuo a sé e come tale si racconta in piccoli aneddoti quotidiani. Come una pigna prima di diventare albero, e carta, e libro. L'incontro di questo libro, è con la vita.
Federica Gianola, valtellinese, classe 1985. Baricchiana di nascita, crescendo cambia impronta e preferisce avvicinarsi al periodo breve di De Luca. Scrive fin da ragazzina, poesia, perché nell’attualità c’è troppa prosa. Si laurea in pubblicità e si specializza in sceneggiatura cinematografica. Ma, agli slogan preferisce il punto di vista e alla scrittura per il cinema la buona letteratura. Pubblica il suo romanzo d’esordio, English Breakfast, nel 2011, a cui segue - l’anno successivo - 2.0, saggio caustico-ironico sull’impatto dei social network su rapporti e società, editi entrambi da SBC Edizioni. Nel 2015 pubblica Rallentatore di un incontro, con Lettere Animate. Figlia unica, ama il suo bassotto nano nero come se fosse una stella nana gialla.

Commenti

Posta un commento