[Anteprime Bao Publishing] Basilicò di Giulio Macaione - Come quando eravamo piccoli di Jacopo Paliaga e French Carlomagno

Maria, palermitana e madre di famiglia di ben cinque figli, è una matriarca che nasconde più di un segreto, tra cui il più importante: quello della sua cucina.
Pagine: 152 Cartaceo: 15,00€
Editore: Bao Publishing
Uscita: 29 Giugno 2016
Basilicò, il nuovo graphic novel di Giulio Macaione.

Un affresco familiare raccontato dal punto di vista dei figli di una matriarca siciliana, costruito intorno alle ricette di famiglia, che intervallano i capitoli e si possono copiare e cucinare veramente: parmigiana di melanzane, pesto alla genovese, cuscus trapanese, salsa di pomodoro, pizza margherita e caponata.


Lampi di flashback color seppia punteggiano il bianco e nero della narrazione, disegnando una Sicilia per sempre sospesa tra antico e moderno, bellissima e dolorosa, che Giulio Macaione racconta splendidamente. 


Giulio Macaione (nato a Catania nel 1983) è cresciuto a Palermo ma vive a Bologna, dove si è diplomato all’Accademia di Belle Arti. Debutta nel 2005 con il corto Mortén, vincitore del concorso “Otto tavole per Mondo Naif” indetto da Kappa Edizioni. Sempre con Kappa, pubblica i romanzi grafici The Fag Hag e Innamorarsi a Milano, entrambi su testi di Massimiliano De Giovanni. Con Comma 22 pubblica Ofelia, tradotto anche in Francia da Edition Physalis. Con Renbooks pubblica I colori del vicino. Attualmente sta lavorando al suo prossimo fumetto Alice from dream to dream, ambientato negli Stati Uniti, dove ha vissuto per un periodo.
Il graphic novel d'esordio dei talentuosi Paliaga e Carlomagno nella collana BAO Publishing "Le città viste dall'alto", una commedia romantica che racconta la storia di Pietro, brillante autore televisivo, che da Hollywood torna in Italia per dimenticare un amore finito e troverà invece la risposta alla propria stessa inconcludenza.
Pagine: 124 Cartaceo: 16,00€
Editore: Bao Publishing
Uscita: 19 Maggio 2016
Scrivere le vite degli altri è infinitamente più facile che vivere serenamente la propria, e a volte il blocco dello scrittore è la cosa migliore che può succedere a un uomo che ha bisogno di ricominciare a vivere.

Il primo graphic novel di Jacopo Paliaga e French Carlomagno. Una storia tenera, intelligente, scritta in punta di penna e illustrata con una regia sapiente. Pietro è un italiano che ha fatto fortuna in America. Creatore di una serie TV di successo, era fidanzato con l'attrice protagonista, finché lei non l'ha lasciato per un collega del cast. Così Pietro, spiazzato e con la sensazione di aver perso non solo il controllo della serie che ha creato, ma anche della propria vita, torna in Italia, a casa della sorella, e mentre cerca se stesso conosce qualcuno. Ma lasciarsi andare e accettare di essere cambiato gli risulterà tanto difficile da rischiare di incasinare irrimediabilmente questa nuova, imprevista e imprevedibile sceneggiatura.
Jacopo Paliaga è nato a Trieste nel 1990. Studia sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics di Padova, e poco dopo la fine delle lezioni crea la serie Aqualung insieme a French Carlomagno. Come quando eravamo piccoli è il suo primo romanzo grafico. Ha un piccolo cane di nome Spritz che diventa Spritz Aperol da venerdì a domenica.

French Carlomagno è nato a Torino nel 1986. Frequenta il corso di illustrazione allo IED e inizia a lavorare sia come illustratore sia come visualizer e storyboardista presso Armando Testa. Crea, insieme a Jacopo Paliaga, il webcomic Aqualung. Come quando eravamo piccoli è il suo primo romanzo grafico. È abbastanza fiero della sua barba.

Commenti