[Recensione] In carne e cuore di Rosa Montero

Buongiorno #FeniLettori! Qui il tempo minaccia pioggia. Io invece oggi voglio parlarvi di un libro molto particolare. 

In carne e cuore è un libro pregno di poesia e parole perchè la scrittura è talmente armonica e dolce che la storia si fonde con l'essere. Una storia che ti rimane dentro con quella scrittura particolare piena d'amore e passione. Ho trovato molti tratti tipici della scrittura spagnola, accoglienti e caldi.

La storia non sembra poi così importante alla fine e la base si fonda sulle parole e sulle emozioni che sembra sprigionare ogni singola frase. Rosa Montero ha saputo mescolare armonicamente tutti i personaggi e gli elementi.

Quando si arriva a un punto della vita soli e senza nessuno le domande sorgono spontanee "perchè?" Così la nostra protagonista Soledad si chiede come mai la sua pelle sia decadente, il suo corpo non sia più giovane e l'amore non arrivi. Si ritrova così a contattare un gigolò per fare un dispetto al suo amante...
Soledad è una donna bella dentro, la sua cultura è illimitata e la sua intelligenza molto più ampia ma purtroppo il corpo per una donna è fondamentale e lei si fossilizza sulla bellezza ormai andata, su un uomo che non potrà mai accettarla per quello che è.

Una storia davvero molto elegante, romantica a tratti contorta ma pur sempre poetica dalle mille sfaccettature e dai sentimenti profondi, si entra nell'animo umano solcando sentieri sconosciuti.

Cuore e carne si fondono in un solo corpo.

Commenti