[Recensione] L'eredità dell'abate nero (Secretum Saga#1) di Marcello Simoni

Salve a tutti cari lettori! Il libro di cui vorrei parlarvi oggi è l'attesissimo thriller storico di Marcello Simoni: "L'eredità dell'abate nero".

Il banchiere Giannotto Bruni viene ucciso in circostanze misteriose nella cripta dell’abbazia di Santa Trìnita. L’unico testimone è Tigrinus, un giovane ladro di origini ignote, dai capelli neri striati di bianco, che paga caro l’avere assistito al delitto: immediatamente arrestato con l’accusa di omicidio, solo l’inspiegabile intervento di un uomo molto influente riesce a sottrarlo alla morte. Ma a quale prezzo? Da quel momento in poi Tigrinus sarà braccato e costretto a fronteggiare i tentativi di vendetta di Angelo e Bianca, il figlio e la nipote della vittima, convinti che meriti la forca. Mentre cerca di sfuggire ai parenti di Giannotto, il ladro scopre però qualcosa di decisivo per il proprio destino: la morte del banchiere è legata a un tesoro che si trova su una nave proveniente dall’Oriente. Per aver salva la vita, Tigrinus dovrà stringere un patto con il potente Cosimo de’ Medici e affrontare un incredibile viaggio per mare, alla ricerca di un uomo sfuggente e imprevedibile. Un uomo che pare conoscere tutto sul suo misterioso passato... Un uomo chiamato l’abate nero.

«La sua scrittura è un mix tra Il nome della rosa in salsa ferrarese e un Dan Brown con influssi salgariani...», ha affermato Leonetta Bentivoglio su Repubblica.

Con Marcello Simoni entriamo completamente nella storia, in quel quattrocento fatto di intrighi e misteri. Entriamo completamente in un mondo nuovo, diverso, passando da un ambientazione all'altra.

Le minuziose ricerche dell'autore non si basano solo sul racconto di una storia, ma ogni minimo particolare è accentuato anche grazie all'utilizzo dei vocaboli dell'epoca, trovandoci immersi completamente.

L'eredità dell'abate nero è un film immaginario, fatto di tanti ostacoli e intrighi che ci faranno pregare per la salvezza dei protagonisti.

Uno stile accattivante e pungente in cui ogni riga, ogni punto e virgola, ogni fiato è perfettamente aderente alla realtà. Una storia che ci farà rimpiangere i banchi di scuola e i tomi antichi.

Buona lettura, alla prossima scoperta!

Commenti