[Movie Review] Joy


Buona giornata cari Lettori e buon fine settimana! Tutte le serie tv che seguo sono finite, i finali di stagione mi hanno lasciata distrutta/sconvolta/delusa! Per consolarmi sono tornata ai film e sto cercando di recuperare tutto quello che mi sono persa per strada durante gli scorsi mesi. Oggi parliamo di Joy...  
Joy è la storia turbolenta di una donna e della sua famiglia attraverso quattro generazioni: dall’adolescenza alla maturità, fino alla costruzione di un impero imprenditoriale che sopravvive da decenni. Liberamente ispirato alla vita di Joy Mangano, inventrice di prodotti per la casa di enorme successo e star delle televendite americana, Joy ci trasporta nel mondo dell'umile ma travagliata famiglia Mangano e della figlia ribelle che è partita dal nulla per creare un impero. Animata da un forte istinto creativo, ma anche dal desiderio di aiutare le persone intorno a sé, Joy dovrà affrontare il tradimento, l'inganno, la perdita dell'innocenza e le ferite dell'amore prima di trovare la forza ed il coraggio di inseguire i propri sogni. Il risultato è una commedia umana e toccante su una donna alle prese con lo spietato mondo del commercio, col caos della sua famiglia e con i misteri dell'ispirazione creativa. E sulla sua capacità di trovare, in mezzo a tutto ciò, la felicità.

Joy è uno dei film candidati agli scorsi Oscar che ancora non mi ero decisa a guardare. Ho letto un po' di recensioni in giro, di cui molte non proprio positive, e forse proprio per questo ho aspettato così tanto. In realtà alla fine il film mi è piaciuto più di quanto pensassi!

La pellicola racconta la storia vera di Joy Mangano, la creatrice del Miracle Mop, il mocio che si strizza da solo, diventata successivamente un'imprenditrice di successo. La storia inizia mostrandoci l'infanzia e le varie fasi della crescita di Joy, non particolarmente fedeli alla storia reale, e le sue invenzioni. Nel corso del tempo però Joy deve abbandonare le sue idee per dedicarsi alla famiglia e ai figli. Dopo essere stata licenziata, a Joy viene l'idea del Miracle Mop. Inizialmente l'idea non ottiene il successo sperato, le difficoltà da superare sembrano infinite e quasi insormontabili, ma Joy è forte, ha una volontà di ferro e vuole disperatamente realizzare i suoi sogni.

Uno degli aspetti che più mi è piaciuto della pellicola è il fatto che si parli di una storia e di un personaggio reali, è vero che il regista si è preso parecchie libertà ma la storia di base è quella, ed è la bellissima storia di una donna che si è fatta da sola!

Ho apprezzato il tono della storia, le interazioni tra i personaggi e il ritmo che, seppur lento, permette di comprendere al meglio tutti i dettagli della storia di Joy.
Jennifer Lawrence veste i panni di Joy, interpretazione per cui ha ottenuto anche una candidatura all'Oscar. Devo dire che ho trovato la sua interpretazione azzeccata, ha saputo trasmettere tutte le emozioni e le paure che si affollavano nella mente brillante di questa donna che fece di tutto per ottenere il successo che meritava.

Circondata dalla sua stramba famiglia composta di personaggi spesso particolari e sopra le righe, Joy riesce tra alti e bassi a realizzare il suo sogno. Mi sono piaciute tantissimo le interazioni tra i componenti della famiglia, ho trovato i loro siparietti spesso divertenti e ironici. Robert De Niro interpreta Rudy, il padre di Joy, Edgar Ramirez veste i panni dell'ex marito, e troviamo nel cast anche Isabella Rossellini. Immancabile Bradley Cooper stavolta in un ruolo più marginale. Un cast decisamente azzeccato!

La storia di Joy ci insegna quanto sia importante inseguire i propri sogni e fare tutto quello che possiamo per realizzarli! Joy è il perfetto esempio che mostra che il duro lavoro e la forza di volontà possono sormontare tutte le difficoltà che incontriamo lungo il cammino.
Se amate i film che parlano di persone vere e di eventi reali, allora non potete perdervi Joy!



Buona visione e alla prossima!


Commenti

  1. Questo è uno di quei film che voglio vedere, soprattutto (o forse solo?) per la Lawrence che io adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne vale la pena! In questo qui la Lawrence mi è piaciuta parecchio :)

      Elimina
    2. Ne vale la pena! In questo qui la Lawrence mi è piaciuta parecchio :)

      Elimina

Posta un commento