[Recensione] L'emozione in ogni passo di Fioly Bocca

Buon pomeriggio cari Lettori! Oggi è una giornata un po' fiacca, ma dovevo assolutamente parlarvi dell'ultimo libro che ho letto, un romanzo meraviglioso...

L'emozione in ogni passo è il secondo romanzo che leggo di Fioly Bocca, che dopo Ovunque tu sarai torna con un'altra bellissima storia dai toni malinconici.
Le protagoniste della storia sono due donne: Alma e Frida. Alma sta percorrendo il Cammino di Santiago, ha chiuso per un breve periodo la sua libreria a Bologna ed è partita per dimenticare Bruno, Bruno con cui non è riuscita a costruire il rapporto che desiderava. Lungo la strada Alma incontra Frida, una psichiatra che ha abbandonato il suo lavoro ed è partita per cercare di superare un terribile lutto, la perdita del marito Manuel. Alma e Frida sono molto diverse ma diventano compagne di viaggio, di un viaggio che cambierà la vita di entrambe e le aiuterà a superare il dolore.

Il primo romanzo di Fioly Bocca mi aveva piacevolmente stupito e mi ero ripromessa di continuare a seguire questa talentuosa autrice italiana. La trama del suo secondo romanzo mi attirava moltissimo, dopo averlo letto posso affermare che è anche più bello della sua prima opera!
La storia inizia lungo il Cammino di Santiago, Alma viaggia sola ma segue il percorso che Bruno le ha segnato. Alma e Bruno si conoscono e capiscono che non riusciranno più a separarsi, ma le vite diverse che conducono li allontanano nonostante il sentimento che li lega. Alma decide di partire convinta di poterlo dimenticare e lungo il cammino incontra Frida. Anche lei sta fuggendo da qualcosa, da un dolore che l'ha distrutta e cerca conforto nel cammino intrapreso.

Le due donne ancora non immaginano che il percorso che hanno intrapreso le cambierà profondamente donandogli la forza di guardare oltre il dolore e il coraggio di ricominciare a vivere.
Leggere questo romanzo è come intraprendere il Cammino di Santiago insieme ad Alma e Frida, percorrere i chilometri che le separano dalla meta, combattere la fatica e il dolore, pian piano rinascere. L'emozione in ogni passo è proprio questo: un viaggio alla scoperta di sè stessi, un cammino fatto di fatica e dolore che conduce ad una rinascita.

Leggendo ho ritrovato lo stile che tanto avevo amato dell'autrice, Fioly Bocca è una vera narratrice, il suo stile elegante, poetico e così particolare permette al lettore di entrare totalmente nel romanzo e di esserne parte.
Le descrizioni sono meravigliose e i personaggi sono caratterizzati egregiamente, tanto che sembra di conoscerli davvero.
Alma e Frida vedono nel Cammino una fuga, in realtà il percorso che stanno facendo le porterà ad affrontare proprio quello che temono di più, per Alma l'abbandono e la lontananza di Bruno, per Frida la perdita dell'amore della sua vita.

In questo romanzo si parla di nuovi inizi, di elaborazione del dolore, Alma e Frida rinascono mentre si avvicinano alla meta, a Santiago, imparano a lasciarsi il dolore e l'incertezza alle spalle e trovano la forza di vivere nonostante quel dolore.
Ho letto questo romanzo in pochissimo tempo catturata dalla prosa e dalla storia che mi ha emozionata profondamente, leggendo del viaggio di Alma mi è venuta voglia di prendere lo zaino e partire all'avventura!
Fioly Bocca si conferma un'autrice di talento e una delle voci italiane più interessanti della narrativa moderna. Non perdetevi questo meraviglioso romanzo che vi emozionerà e saprà toccare le corde del vostro animo! Buona lettura!


"La distanza non è quella dei chilometri messi sotto le scarpe, ma quella da percorrere per avvicinarsi a sè."

Commenti

Posta un commento