[Recensione] Il ristorante dell'amore ritrovato di Ito Ogawa

Buongiorno miei cari #FeniLettori! Oggi una recensione di un libro dalla scrittura giapponese. Un libro diverso e dai toni caldi...

Voglio fare un piccola premessa, per chi non avesse mai letto libri di stampo Giapponese non può assaporare la vera essenza di essi. Ogni libro si differenzia dallo stile e questo è proprio lo stile asciutto e arzigogolato di questa scrittrice Giapponese. Il ristorante dell'amore ritrovato è un libro profondo, dai toni dolci che instaura un rapporto molto particolare con il cibo; le sue essenze, in questo libro vengono talmente esaltate che quasi si ha timore a nominarle. Avvicinandomi allo stile di scrittura con Murakami ho capito che la via solitaria e incentrata su un solo soggetto è molto importante per ritrovare se stessi, nella cultura Giapponese tutto è completamente diverso dalla nostra più spicciola e semplice.

Tutto in questo libro urla attenzione e passione al particolare, tutti i dettagli che vengono descritti sono eleganti e puri. In questo tempio del sapere tutto si fonda sull'animo umano e molte volte viene scandagliato, tanti piccoli strumenti vengono esaltati e elogiati come la bellezza della vita.

La protagonista è Ringo-chan una rzagaza che si ritrova abbandonata una sera qualunque dal suo fidanzato indiano. Dispersa nell'oceano del nulla, senza una meta e con le emozioni sull'orlo di una crisi corre via dal suo appartamento dove fino a poche ore fa viveva con lui, dove tutto è scomparso e non è rimasto che una grande ciotola. Così scappa via verso il suo paese natio cercando le sue origini e il posto in cui tanto tempo prima era fuggita, alla ricerca di se stessa e della sua voce perduta...

Una storia commovente, a tratti dolorosa. Si fonda sullo spirito e sulla volontà di sopravvivere, sulla passione per la cucina che Ringo ha e sul suo amore per il cibo e le sensazioni che trasmette agli altri, così cerca di aprire un ristorante per trasmettere tutto ciò, la sua voglia d'amore ormai perduta, per far ritrovare l'essenza e la passione della vita. Così a poco a poco ricomincia  a vivere e sperare.
Kuma-san il suo compagno di viaggio l'aiuterà in questa impresa e la proteggerà come solo i veri amici di una vita sanno fare. Tutto si fonda sulle tradizioni, la voglia di ricominciare a vivere e la ricerca di una nuova personalità, più forte, più sicura di sè.

Il ristorante dell'amore ritrovato è un piccolo libro di narrativa, dove quei romanzi persi da tempo si fondano, qualche volta un pò troppo solitari altre troppo specifici ma pur sempre belli e inimitabili. 

Chi, del resto, pur avendo un cuore buono, non compie prima o poi un'azione cattiva? Noi esseri umani siamo fatti così, c'è poco da fare. 

Commenti