10 giugno 2017

[Anteprime Panesi Edizioni] Il cavaliere di bronzo di Lorenzo Ruggeri & Le porte dell'inferno di Maurice Level


Pagine: 98  Prezzo: € 2,99
Data di uscita: 31 Maggio 2017
La storia inizia ad Elvissa, una città che non conosce il male, il dolore e la sofferenza. La pace regna sovrana grazie alla protezione dell’Imperatrice e degli otto Cavalieri del regno. Un giorno accade qualcosa di terribile: qualcuno rapisce la principessa Selene e lancia un terribile sortilegio sul regno e sui Cavalieri. Uno soltanto non viene travolto dalla maledizione: il Cavaliere di Bronzo, il più anziano e il meno amato degli otto fratelli. La sua armatura è logora, la sua spada vecchia, ma il Cavaliere non si tira indietro e, forte della sua arma più potente, la saggezza, parte per compiere la missione. E così inizia il viaggio del Cavaliere di Bronzo, un viaggio che lo porterà a scontrarsi con i suoi stessi Fratelli, con i peccati che affliggono l’animo umano e le sue debolezze. Alla fine scoprirà una terribile verità, ma da questo viaggio ricaverà un’importante lezione e imparerà ad avere fiducia in se stesso e negli altri.
Lorenzo Ruggeri, giovane scrittore e sceneggiatore bergamasco. Un sognatore a occhi aperti, un idealista e, purtroppo o per fortuna, un inguaribile ottimista, che vede nella fantasia un mezzo potentissimo, che può renderci tutti un po’ più felici.

Pagine: 153  Prezzo: € 2,99
Data di uscita: 9 Giugno 2017
Misconosciuto al pubblico italiano, caduto nell’oblio in patria e tradotto con successo in inglese a partire dagli anni Venti, Maurice Level è uno degli esponenti dimenticati della letteratura simbolista. Le porte dell’inferno, raccolta di 26 storie pubblicata per la prima volta nel 1910, è un insieme di ossessioni, cecità, immagini di morte, predestinazione, vendetta passionale. In questa antologia, ogni racconto costituisce una tappa, un piccolo frammento, un indizio che conduce al racconto successivo, in un percorso alla scoperta delle nevrosi umane. Alcuni dei racconti hanno inizio in medias res, espediente stilistico che fa entrare il lettore direttamente nel vivo della vicenda; altri vengono preceduti da un piccolo preambolo, volto a suscitare attesa e interesse nel lettore. Brevi e incisivi, il cui finale a sorpresa ricorda molto da vicino i racconti di Maupassant, sono caratterizzati da una ricca aggettivazione tipica della letteratura nera e da frasi spezzate che contribuiscono a creare la suspense e un ritmo incalzante.
Maurice Level (Parigi, 1875 – 1926), pseudonimo di Jean Mareteux Level. Level, laureato in medicina e collaboratore in veste di giornalista per il prestigioso quotidiano «Le Figaro», si è specializzato nel genere macabro e fantastico, ha scritto diversi romanzi e novelle, alcune delle quali sono state adattate per il teatro del Grand Guignol e tradotte per il celebre pulp magazine statunitense Weird Tales. A dispetto della sua produzione letteraria, Level non era affatto un uomo morboso o pessimista; anzi, conduceva una vita semplice, era sportivo e patriottico. Suo padre era un ufficiale dell’esercito, la cui carriera militare portò la famiglia a vivere per un periodo di tempo ad Algeri. Maurice Level si laureò in medicina a Parigi e nel corso dei suoi studi acquisì la consapevolezza di quella sofferenza che contribuì a dare un tocco di umanità e veridicità ai suoi racconti.

Nessun commento:

Posta un commento