20 giugno 2017

[Recensione] Era te che cercavo di Pedro Chagas Freitas


Buon Martedì cari #FeniLettori! Come state? Qui fa un caldo infernale. Parliamo oggi di un libro al di fuori degli schemi.

Era te che cercavo è un libro profondo, intenso e surreale.
Scritto con una penna molto intensa quella di Pedro Chagas Freitas. Il suo stile unico anche se astratto ti rimane e ti tiene incollato, come se quel tarlo che ci fosse dentro la tua testa ti dicesse di continuare a scoprire sempre di più.

Posso capire che non è un libro sicuramente semplice ma complicato e dai toni confusionari ma se letto secondo la giusta prospettiva è un libro che regala davvero molto. Pensieri verso qualcosa di ossessivo, di perfetto che si conforma nella mente umana. Il raggiungimento di un desiderio che si annida e diventa così ossessione.
Procediamo verso un percorso di tormenti, di ricerca e di riflessioni che ci fanno seguire pensieri inondati di dubbi e sentimenti. Un cupo io che ogni tanto rinasce alla ricerca della bellezza.

Parole sotto una pioggia battente che riescono a trovare un animo uguale e gemello.


Nessun commento:

Posta un commento