16 giugno 2017

[Recensione] Time Deal di Leonardo Patrignani



Accettereste un patto con il tempo? Prendere la via per l'immortalità, mantenere la vostra giovinezza pur crescendo interiormente? Oggi cari FeniLettori parliamo del nuovo romanzo di Leonardo Patrignani, "Time Deal".

Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l'ha vista per la prima volta, e se n'è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l'avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora, una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall'inquinamento, in cui l'aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all'arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l'invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall'altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E  regalarle il loro per sempre.

Quando ho iniziato a leggere questo romanzo ero veramente molto curiosa per la sua trama, i mondi distopici mi hanno sempre intrigato ma a volte risultano troppo irreali. La prima cosa che noterete di questo romanzo è la sua credibilità: Time Deal usa uno scenario il cui protagonista è un mondo affetto da inquinamento soffocante e un passato di guerre chimiche alle spalle, perfettamente attuale con il nostro mondo viste le condizioni in cui la nostra povera terra è ridotta.

La prima cosa che ho notato sicuramente sono i suoi vari rimandi a "1984" di George Orwell, lo scenario che l'autore ci presenta rimanda un po' quello del Grande Fratello di Orwell: abbiamo una grande realtà farmaceutica che controlla il modo di pensare dei cittadini di Aurora costringendoli a seguire delle istruzioni dopo aver assunto il Time Deal e diventando così 'affiliati'. Abbiamo un gruppo di ribelli che vuole annientare questa realtà e delle situazioni che sembrano casuali ma sono interamente parte di un piano più grande. Ma l'autore non cerca banalmente di copiare lo scenario, ma lo implementa dal punto di vista narrativo aggiungendo infatti dei fattori tipici del classico Young Adult, i protagonisti sono degli adolescenti, abbiamo una giovanissima storia d'amore, un'amicizia estemporanea e che dura da anni e soprattutto la voglia di essere considerati da qualcuno.

I personaggi sono azzeccati in ogni loro dettaglio, il personaggio che mi è piaciuto di più sicuramente è quello di Aileen: ragazza forte, che pur seguendo tutte le istruzioni dei suoi genitori cerca di salvare l'amore della sua vita non permettendogli di farsi sopraffare dalle scelte della cittadina di Aurora. Mi sono piaciute moltissimo anche le sue Teorie sull'esistenza, qui vi riporto le mie preferite.

"A volte, semplicemente, si sente il bisogno di andare."
"Se cambi punto di vista e riesci a guardarti dall'interno ogni paura svanisce."

Parole molto forti dette da una ragazzina di appena 15 anni, ma inquadrando un po' il corso della sua vita nel romanzo capiamo che Aileen non ha mai avuto possibilità di scelta. Poi, sia Julian che tutti gli altri personaggi sono coerenti e ben sviluppati per tutto il romanzo.

Il linguaggio usato dall'autore è qualcosa di meraviglioso, mai forzato e perfettamente coerente con il corso narrativo della storia. Lo scenario è stato gestito bene, ci sono alcuni punti dove forse si dilunga troppo nelle descrizioni dell'ambiente ma personalmente adoro le descrizioni dettagliate di un ambiente perché ti fanno immergere completamente nel mondo che l'autore vuole creare.
Non posso far altro che consigliarvi questa bellissima storia che vi appassionerà tenendovi incollati alle splendide parole dell'autore! 

Un romanzo pieno di ribellione, potere e amore che mischiandosi insieme danno vita a quello che io (per il mio gusto super personale) definisco "un 1984 Young Adult".  Andate subito a comprare questo romanzo, non ve ne pentirete!

Nessun commento:

Posta un commento