[Recensione] Ogni tuo silenzio di Laura Mercuri

Buon Pomeriggio cari #FeniLettori! Oggi il cielo è plumbeo come i miei pensieri. In questi giorni ne stanno succedendo di tutti i colori, compresa una visita alla quale mi sono dovuta sottoporre ieri ma state tranquilli nulla di grave ed è andato tutto bene. Purtroppo la vita è dura un pò per tutti ma bando alle ciance torniamo a noi e a una recensione che vi toglierà il fiato...

Per chi di voi, dovesse rimembrare "Ogni tuo silenzio" era stato pubblicato in Self dall'autrice Laura Mercuri, anzi dovrei dire la bravissima autrice che ha deliziato la mia mente. Si, perché il libro che ho letto è davvero un bellissimo capolavoro.

La storia è  rilassante, pregna d'amore e allo stesso tempo colma di significato. Tocca temi importanti ma lo fa in punta di piedi, in un silenzio quasi sacro. I personaggi sono genuini, veri e descritti in maniera semplice. Tutto ruota intorno alla protagonista Emilia, una ragazza di 26 anni che si trasferisce in un nuovo piccolo paese, dove la gente (naturalmente) è cattiva, diffidente e egoista. Come in ogni piccolo paese tutto ruota intorno ai pettegolezzi e Bren non è da meno. Avrà difficoltà a trovare un lavoro e a trovare nuovi amici che la sostengono.


Lei che cerca di fuggire da qualcosa di brutto troverà odio profondo, gelosia e possessione. Difficili rapporti con le altre persone e solo in alcuni troverà la vera amicizia. Una storia lunga e travagliata che la porterà sull'orlo del baratro per poi farla risalire in un cielo blu e immenso. Due occhi dei quali si innamorerà ma che hanno un trascorso travagliato, ed enigmatico.

Un romanzo che ti fa innamorare ad ogni parola, che ti affascina e ti fa ritrovare la bellezza dei luoghi magici e incantati che si vengono a creare; dove due anime si nascondono e trovano infine la libertà, la voglia di essere loro stessi  nascosti dal mondo intero. Una meravigliosa storia d'amore che entra nell'animo e silenziosamente se ne impossessa. 

La scrittura è fluida, decisa, elegante e sofisticata ...tutto lascia un  segno lungo le vie della mente offuscate dalla cattiveria. Le parole possono fare molto male se pronunciate in maniera ignobile, senza pensiero e incuranti. Tutto va pensato, anche la parola più futile perché per qualcuno potrebbe essere deleteria.

Due vita che si susseguono e si aspettano in stagioni che passano come i ticchettii, come gli umori che si intrecciano e si dissipano in un solo momento. Buona  Lettura!

E' possibile amare qualcosa così tanto da captare i suoi pensieri? Sono sicura che è questo che mi succede con lui.

Commenti

  1. Una bellissima recensione! Parole stupende che ti invogliano a comprare un libro! :)

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la recensione! Non ho letto il libro in versione Self, in quanto non lo conoscevo... Ora sono ansiosa di intraprendere questa lettura!

    RispondiElimina

Posta un commento