[Segnalazoni BAO Publishing] Green Manor - Catarsi - Last Man 4 - Fugazi Music Club


Green Manor: 16 affascinanti novelle criminali

In libreria dal 25 settembre 2015 per BAO Publishing il volume a fumetti degli autori francesi Fabien Vehlmann, ai testi, e Denis Bodart, ai disegni, nel segno del giallo. 

Benvenuti al club dove imparerete che anche il delitto ha un suo galateo. Sedici racconti misteriosi, sedici delitti da risolvere, in un prezioso e "antico" tomo scritto da Fabien Vehlmann (già autore di "Dolci tenebre") e illustrato magistralmente da Denis Bodart.

Siamo in Inghilterra nell'anno 1879 e il Green Manor's Club è il luogo d'incontro di un gruppo di gentlemen che si dilettano in conversazioni che hanno per argomento il delitto, anzi, il delitto perfetto.

Leggendario tra gli autori di fumetti, Green Manor arriva finalmente in Italia grazie a BAO Publishing, in un'edizione sontuosa, identica alla versione deluxe francese.

Il 7 gennaio 2015, Luz è in ritardo per la riunione di redazione a Charlie Hebdo: è il suo compleanno, è andato a comprare un dolce da offrire ai colleghi. Sarà tra i primi a vedere gli assassini dei suoi amici uscire dalla sede del giornale.

"All'inizio ci fu la tragedia, il dolore, la rabbia. E poi, a poco a poco, il bisogno di Luz di disegnare, non per il desiderio di testimoniare, ma per il bisogno fondamentale di liberarsi, di catarsi. “Un giorno il disegno mi ha lasciato. Lo stesso giorno in cui ho perso un pugno di cari amici. Con la sola differenza che poi lui è tornato”.LUZ

BAO Publishing è fiera di annunciare l'uscita in tutte le librerie, dal 18 settembre 2015, di Catarsi: che non è un romanzo grafico, non è un memoriale, non è una raccolta di vignette, ma è il racconto disegnato di come un uomo colpito da una tragedia immane è tornato a fare ciò che ama di più – disegnare - raccontando cosa significhi essere l'unico sopravvissuto di un atto così feroce e insensato. Nel giorno in cui tutto il mondo si scopriva "Charlie", Luz si riscopriva disegnatore. 128 pagine in bianco e nero e colori, cartonato per un libro atipico, doloroso, profondo e toccante.

Luz nome d'arte di Rénald Luzier (Tours, 1972), fumettista, vignettista, uno dei pilastri di Charlie Hebdo dal 1992, è stato anche l'autore che ha disegnato la copertina del «numero dei sopravvissuti» di Charlie Hebdo, quello tirato in 8 milioni di copie con Maometto che dice «Tutto è perdonato». Autore di oltre una trentina opere, tra antologie e progetti solisti, è anche selvaggiamente appassionato di musica.
Continuano le surreali, divertentissime, ipercinetiche avventure di Richard Aldana e del piccolo Adrian Velba, protagonisti della saga a base di arti marziali e viaggi interdimensionali creata dai francesi Bastian Vivès, Balak e Sanlaville.

Chi gioca sporco al Fight Funeral Fist Cup? BAO Publishing è lieta di annunciare il quarto capitolo dell'appassionante saga di Last Man, dei francesi Bastien Vivès, Balak e Sanlaville.

In questo volume si inizia a esplorare il torbido passato di Richard Aldana, proprio mentre il piccolo Adrian Velba e la madre Marianne decidono di iscriversi al torneo di lotta più pericoloso del mondo: il Fight Funeral Fist Cup e rischiano di doversi scontrare proprio contro Richard!

Balak, Sanlaville e Vivès in stato di grazia, per un quarto capitolo allo stesso tempo introspettivo e iperdinamico.

In libreria per BAO Publishing il graphic novel del giovanissimo Marcin Podolec: Fugazi Music Club. La storia del più importante club per concerti della Polonia degli anni Novanta, un sogno utopistico all'alba della democrazia.

“Fugazi" significa fottuti. E i quattro amici che misero in piedi il più grande punto di incontro per le band della Polonia lo sapevano, che il loro sogno non sarebbe durato a lungo. Ma per quasi due anni, brillarono come stelle nel buio di una giovane democrazia.

BAO Publishing è lieta di annunciare Fugazi Music Club, l'opera prima del giovanissimo autore polacco Marcin Podolec (1991).

Waldek e i suoi amici vogliono che ci sia un posto consacrato alla musica e alla libertà in una Varsavia che di libero ha ben poco.

Questa è la storia, allo stesso tempo vera e romanzata, del Fugazi Music Club, il più importante locale per concerti della Polonia degli anni Novanta, un sogno utopistico fatto di amicizia, passione e incoscienza giovanile. Uno spazio di aggregazione che un pugno di amici ha difeso dalla burocrazia, dalla criminalità, dalle logiche del commercio. Non avrà vita facile, ma diventerà leggendario.

Commenti

  1. Mi piace molto la copertina del prima. ma gli altri sono molto carini

    RispondiElimina
  2. Le copertine sono davvero carine, ma nessuno tra questi mi incuriosisce molto!

    RispondiElimina
  3. A me piacciono molto la prima e ultima copertina :D
    Le trame sono carine, ma nulla di chè :/

    RispondiElimina

Posta un commento