[Recensione] Younger di Pamela Redmond Satran


Buona giornata cari Lettori! Oggi parliamo di una delle ultime pubblicazioni Piemme...

Younger è una storia di seconde occasioni il cui motto è: Non è mai troppo tardi!
Alice ha 44 anni, un divorzio alle spalle, una casa solitaria nel New Jersey e una figlia ormai adulta che sembra non aver più bisogno di lei.
Dopo il divorzio Alice cerca di rientrare nel mondo del lavoro, ma scopre che, per chi come lei ha deciso di mettere il lavoro da parte per molti anni a favore della famiglia, trovare un lavoro sembra quasi impossibile. La sua età è uno scoglio insormontabile. Tornata a New York per festeggiare il Capodanno con la sua amica Maggie,si ritrova con la complicità dell'amica a fingersi una ventiseienne. Colpi di sole, vestiti alla moda e tacchi altissimi le fanno provare le stesse sensazioni di un tempo. La messinscena sorprendentemente funziona, Alice riesce addirittura a trovare un lavoro in una casa editrice e conosce Josh, un ragazzo molto più giovane di lei con il quale inizia una relazione. Ma le bugie hanno le gambe corte e presto la finta vita perfetta di Alice inizia a fare acqua da tutte le parti...

La storia di Alice è quella di una donna che vuole reinventarsi a tutti i costi e che pian piano, tra tenacia e bugie, riesce a tornare giovane, perchè alla fine non conta l'età che si ha, ma quella che si sente di avere!


Dopo il naufragio del suo matrimonio e la lontananza della figlia Diana, Alice si sente inutile, un peso morto. Nessuno sembra disposto ad assumere una donna che per anni ha messo la famiglia al primo posto lasciando il lavoro. E' per questo che quando Maggie la propone la pazza idea di mentire o meglio di occultare la sua vera età, Alice accetta credendo che non funzionerà mai. Ma il trucco riesce, Alice ha sempre dimostrato meno anni di quelli che ha e con l'abbigliamento e il make-up giusti riesce a farsi passare per una neo laureata e a trovare lavoro.

Quello che non ha messo in conto sono le conseguenze di questa messinscena. A lavoro c'è chi ha dei sospetti, inoltre la relazione con Josh è diventata qualcosa di più importante ma si sorregge su una menzogna.
Quello che l'autrice affronta in questo romanzo è un problema che accomuna molte donne: la difficoltà di rientrare nel mondo del lavoro dopo averlo lasciato per occuparsi della famiglia.
Alice è una donna che ha dovuto ricominciare una vita completamente diversa e ha dovuto affrontare questa situazione da sola. La messinscena con cui si finge più giovane in un certo senso la porta a prendere consapevolezza di sè e a capire che nonostante abbia 44 anni non è certo da buttare!

Lo stile dell'autrice è scorrevole, leggero e divertente, si lascia leggere con molta facilità. La storia stessa è frizzante, spesso ironica, come anche i suoi personaggi.
La cosa che mi lasciata perplessa è il fatto che la messinscena su cui si basa l'intero romanzo è un po' forzata, insomma è vero che Alice sembra più giovane di quel che è, ma da qui a passare per una neo laureata ce ne vuole! Tutta la storia è in effetti un po' troppo sopra le righe e non molto realistica.

A parte questo, Younger è una lettura leggera e spensierata che invita a riflettere sulla questione età e sulle donne,ma sempre in modo molto divertente!

Commenti

  1. A me questo libro ispira tantissimo! Mi dà l'impressione di essere un libro divertente, da leggere in piena tranquillità, senza troppe pretese! :) Poi da quando ho scoperto che è stato tratto il film dove sta Hilary Duff sono impazzita! :P Da piccola veneravo Hilary Duff *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto,è una lettura molto easy :)

      Elimina
  2. Io non so se lo leggerei :) sicuramente è qualcosa di leggero :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto leggero, carino ma non imperdibile :)

      Elimina

Posta un commento