[Rubrica: TeenReview#20] Recensione-Principe azzurro per un giorno di Kasie West


Salve lettori! Buon Giovedì e buon centro (?) settimana.
Sono già strapiena di compiti ma,ovviamente,invece di studiare,leggo(ops).
Ieri sera ho finito un Young Adult Romance veramente carino,pubblicato meno di un mese fa dalla Mondadori.
"Quando Bradley, il ragazzo di Mia Montgomery la lascia nel parcheggio la sera del ballo scolastico, lei deve pensare in fretta. Dopo tutto ha parlato di lui alle sue amiche per mesi. La notte del ballo doveva provare la sua esistenza. Così quando un vede un ragazzo carino venuto a prendere sua sorella insiste per avere il suo aiuto. La richiesta è semplice: essere il suo finto ragazzo: due ore, zero impegno, poche innocenti bugie. Dopo, si sarebbe ripresa il vero Bradley.
Il problema è che il giorno dopo il ballo scolastico non è al vero Bradley che pensa, ma a quello finto. Di cui non sa nemmeno il nome. Ma rintracciarlo non vuol dire che possono continuare con la loro finta relazione. Già gli deve un favore e la sorella di lui sa già quale: la festa di laurea della sua ex ragazza: tre ore, zero impegno, poche innocenti bugie.
Ma quanto Mia inizia a sperare che il suo finto ragazzo posso diventare il suo vero ragazzo, Bradley ritorna nella sua vita, smascherando le sue bugie, cercando di distruggere le sue amicizie e la sua nuova relazione."

Principe azzurro per un giorno è un romanzo leggero,piacevole e divertente.
Mi ha sorpresa molto il fatto che in questo libro non siano andati a letto insieme,come ormai succede in quasi tutti gli Young Adult.
Questo "dettaglio" mi è piaciuto  molto,soprattutto perché mi stavo rompendo un po' di leggere sempre le stesse cose. Ormai appena iniziavo uno Young Adult,mi chiedevo quanto tempo dopo sarebbero andati a letto. 
Il fatto che i protagonisti non abbiano fatto niente, differenzia questo libro dalla maggior parte degli Young Adult dove,appunto,i protagonisti si innamorano sempre dopo aver fatto l'amore. Dopo un po' diventa noioso, non trovate? 

In questo libro i protagonisti si innamorano lentamente, attraverso sorrisi e piccoli gesti. 
Si passa dall'essere sconosciuti all'essere amici,finché non si passa a qualcosa di più profondo. 
Sinceramente preferisco i libri così,sono più realistici. 
Non credo proprio che tutti gli amici di letto si mettano insieme e vivano felici e contenti nella realtà.

Un'altra cosa che mi è piaciuta molto,è che nessuno dei due ha il dominio sull'altro e non ci sono nemmeno i personaggi stereotipati dei soliti libri.
Il finto Bladley(siete curiosi di sapere il nome eh?) non è il classico figo,figlio di papà con tutta la scuola ai suoi piedi. 
Il finto Bladley è un ragazzo discreto,semplice,che non salta subito all'occhio.
Mia è un personaggio abbastanza dinamico nel corso del libro. Nei primi capitoli la odierete a morte: è molto superficiale,per lei contano solo le apparenze.
Quando conoscerà il finto Bladley si accorgerà che il suo mondo è molto più fragile di quanto lei credesse. Verso la fine del libro, vediamo una ragazza molto più matura e consapevole che l'immagine da ragazza perfetta non è tutto nella vita.

Una cosa che invece non mi è piaciuta sono stati alcuni momenti un po' inverosimili.
Non mi riferisco al fatto che Mia abbia chiesto ad uno sconosciuto di farle da cavaliere,anzi, secondo me a quei balli lo fa un sacco di gente.
Ad un certo punto,nel libro,succede qualcosa di spiacevole e,non so perché,durante una specie di discorso per il diploma Mia inizia a parlare dei suoi problemi e di quanto le dispiaccia.
Per poco non mi mettevo a ridere mentre lo leggevo.

Nel complesso,come libro mi è piaciuto. Da un lato può sembrare un po' infantile,soprattutto perché Mia non è molto matura.
Ma alla fine,noi adolescenti siamo fatti così. Se ci succede qualcosa lo scriviamo su facebook come Mia,cerchiamo di rispettare il coprifuoco come lei(almeno la maggior parte) e teniamo anche un po' alle apparenze(non proprio come lei,ma ci teniamo).

Però il finale del libro,a mio parere,non è proprio completo. Certo, i protagonisti si mettono insieme, ma Mia non si parla con la sua migliore amica.
Verso la fine del libro,lei fa un sorrisetto a Mia,questo dovrebbe calmare il lettore facendogli capire che faranno pace. 
Io rimango dell'opinione che la storia del loro litigio è stata un po arronzata.

Di Kasie West leggerò sicuramente altri libri,mi piace molto il suo stile.

"Non mi sembra che tu abbia dei problemi a sorridere. Anzi,ti viene facile. Quello che mi preoccupa è ciò che sta dietro a quel sorriso. Non devi essere perfetta,sempre e comunque."

Commenti

  1. Non sembra male come libro, e la copertina mi piace molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me piace molto la copertina *^*
      -Carmela-

      Elimina
  2. La prima impressione non mi piaceva, ma la recensione e molto carina, ma non lo comprerei, perchè non sono molto amante di questo genere

    RispondiElimina
  3. Devo dire che mi piace :) Dalla trama sembra un bel libro e anche la tua recensione me lo fa capire! Peccato però per quelle pecche! Credo cmq che lo aggiungo in lista! Non è sicuramente da buttare, con quella copertina soprattutto :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo ammettere che quelli della Mondadori sono stati geniali a mettere quella copertina v.v
      -Carmela-

      Elimina
  4. Mmmmh la curiosità verso libro è tanta, spero solo che non sia troppo 'adolescenziale' :) ma lo leggerò sicuramente ormai la curiosità ha preso il sopravvento in me ahahahahhahaha XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Affronta tematiche adolescenziali in modo non molto marcato, lo consiglio anche a chi non è più in quella particolare fase:)
      -Carmela-

      Elimina

Posta un commento