[Segnalazione Emma Books] Tortelli di zucca di Bianca Garavelli


Buongiorno cari #FeniLettori! Il cibo nei libri.... chi non ha trovato Biscotti, Frittelle e Cupcake nei libri? Credo un pò tutti voi avete scovato o letto qualche libro che toccasse il tema cibo anche solo per la copertina, il titolo o la trama in sè. Ebbene da oggi ci sarà la nostra #foodispirationinthebooks ! Non so che cadenza avrà ma vi assicuro che ci divertiremo un mondo a farla. Oggi parliamo dell'uscita del nuovo, super racconto del ricettario #EmmaForExpo firmato da Bianca Garavelli, già autrice di Il passo della dea.
 
Pubblicato da: Emma Books
Collana: Cocktail
Serie: #EmmaForExpo
Formato: S Prezzo: 0,99 euro
Ingredienti:
  • 2 amiche unite da un grande affetto (di cui non conoscono del tutto l’importanza)
  • 1 giovane fotografo di successo, molto fascinoso
  • 1 “maga” esperta di Tarocchi
  • 1 zio molto amato e (forse) perduto
  • 1 mamma che è scomparsa troppo presto
  • 1 mazzo di antichi Tarocchi di Marsiglia

Preparazione:
Amalgamate il ricordo di un tragico evento vissuto durante la guerra, tornato in superficie grazie a una vecchia lettera, alla perdita improvvisa di un affetto importante e al bisogno d’amore della protagonista, Maria. Unite al momento giusto un uomo che sembra in grado di soddisfare quel bisogno. Non può mancare un tocco di magia, sotto forma di una predizione importante. Il tutto condito con tanta, intensa amicizia e tanto amore. Con una spruzzata finale di musica, bellezza e morbida zucca arancione. Servite su un mazzo di antichi Tarocchi.

Rimedio:
È la ricetta per ritrovare i sapori dell’infanzia e riappacificarsi con i legami del passato.
Bianca Garavelli è nata a Vigevano, da un papà vigevanese, Renzo, e da una mamma di Mantova, Nilbes. Ha studiato Dante con Maria Corti, all'Università di Pavia. Pubblica romanzi (il più recente è Le terzine perdute di Dante, ora edito da Rizzoli best BUR) scrive su "Avvenire", soprattutto di letteratura e poesia, legge Dante in pubblico e lo interpreta in commenti alla Commedia (Bompiani per la Scuola) e saggi. Ha collaborato come assegnista di ricerca fino al 2015 al Dipartimento di Italianistica e Comparatistica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Commenti

  1. Quella foto, a quest'ora dovrebbe essere illegale! *_*

    RispondiElimina
  2. Come sempre questa rubrica mi piace sempre di più, e anche il libro e molto carino

    RispondiElimina

Posta un commento