[Recensione] Come quando eravamo piccoli di Jacopo Paliaga e French Carlomagno

Buon Pomeriggio cari #FeniLettori! Finalmente stamattina sono riuscita a fare la curva glicemica senza vom@@@, così sono un pò più tranquilla. YEPPA! Oggi parliamo della Graphic Novel d'esordio di Jacopo Paliaga e French Carlomagno nella collana BAO Publishing "Le città viste dall'alto".

Come quando eravamo piccoli è una storia dolce e sensibile con un protagonista amabile e buono; Pietro,  uno scrittore in erba con le sue gelosie (forse alcune volte inutili) è stato lasciato dalla sua ragazza, scappato da Hollywood si è rifugiato in Italia dalla sorella per riflettere sul rapporto che si è appena concluso.

Una storia tenera che lascia segni di nostalgia, dove un ricordo può fornire un appiglio, un motivo per continuare a vivere  e superare tutte le paure.

L'amore della sorella per il marito che non è del tutto perfetto porta Pietro a riflettere e capire che la perfezione non serve a nulla, solo ciò che si è e lo spirito che si ha può valere nella vita di tutti i giorni, piccoli gesti, carezze e baci possono essere una dolce ricompensa. Piano piano Pietro si riprende e anche il blocco dello scrittore passa. Dai disegni ben caratterizzati dai colori caldi ritroviamo una storia tenera come le foglie che aleggiano nelle caldi sere d'autunno. Come il vento fra i capelli e le corse lungo le strade deserte. In una Italia sempre bella da vedere soprattutto qui attraverso lo spirito malinconico di Pietro.

Sublime la storia, dolci i personaggi che esaltano tratti di musica ben conosciuti e ammirati, notevole il tratto cromatico che con sfumature accurate conforma una storia originale!  

Commenti

  1. Non ho mai letto graphic novel, ma questa mi ispira molto!
    Grazie mille per la recensione, spero di leggerla presto ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! *-*
      Si è bellissima... te la consiglio <3

      Elimina

Posta un commento