[Rubrica:TeenReview#45] Recensione - Shadowhunters.Città di Ossa (The Mortal Instruments, #1) di Cassandra Clare


Buongiorno #Fenilettori e buon mercoledì.
Dopo un anno che lo ripetevo a tutti ho finalmente letto Shadowhunters.Città di ossa. 
Libro molto discusso per varie ragioni.
Curiosi?
"La sera in cui la quindicenne Clary e il suo migliore amico Simon decidono di andare al Pandemonium, il locale più trasgressivo di New York, sanno che passeranno una nottata particolare ma certo non fino a questo punto. I due assistono a un efferato assassinio a opera di un gruppo di ragazzi completamente tatuati e armati fino ai denti. Quella sera Clary, senza saperlo, ha visto per la prima volta gli Shadowhunters, guerrieri, invisibili ai più, che combattono per liberare la Terra dai demoni. In meno di ventiquattro ore da quell'incontro la sua vita cambia radicalmente. Sua madre scompare nel nulla, lei viene attaccata da un demone e il suo destino sembra fatalmente intrecciato a quello dei giovani guerrieri. Per Clary inizia un'affannosa ricerca, un'avventura dalle tinte dark che la costringerà a mettere in discussione la sua grande amicizia con Simon, ma che le farà conoscere l'amore."

Chi più e chi meno tutti voi avrete sentito parlare di Shadowhunters. Città di Ossa.
E' il primo libro della saga The Mortal Instruments di Cassandra Clare. Questa saga però fa parte di una saga ancora più grande, ovvero la saga Shadowhunters, composta principalmente da 5 serie.

Anyway, non voglio dilungarmi quindi passiamo al libro!
Il mio approccio con questo libro è stato abbastanza difficoltoso: anni fa vidi il film tratto dal libro e non mi piacque per niente. Mesi fa lo rividi e, sarà perchè sono passata da una fascia di età all'altra, ma il film non solo mi è piaciuto ma mi ha anche incuriosito molto. Infatti subito dopo il film vidi la serie tv di Shadowhunters completamente diversa dal film!
Mi ripromisi allora di leggere l'intera saga questa estate per chiarirmi le idee.
E quindi...eccomi qui!

Era da un po' che non leggevo un Urban Fantasy e devo dire che maledico me stessa per non aver letto questo prima!
E' una delle saghe Urban Fantasy più amate e ora capisco perchè.
Ti catapulta in un mondo speciale,non magico come quello di Harry Potter,e nemmeno avventuroso come quello di Hunger Games...lo definirei un mondo misterioso e abitato da personaggi ricchi di sfaccettature e misteri.

Clary entra per curiosità in un locale e la sua vita cambia per sempre.
Viene catapultata in un mondo a cui appartiene senza esserne a conoscenza.
Conoscerà cacciatori di demoni,lupi mannari,stregoni...

Nel mondo invisibile non sono tutti uguali,vi è una specie di gerarchia...
Gli Shadowhunters sono in cima alla piramide in ordine di importanza in quanto sono per metà uomini e per metà angeli.
Sotto di loro vi sono i nascosti,metà uomini e metà demoni, di cui fanno parte gli stregoni, i lupi mannari, i vampiri...

Durante il libro vedevo trasparire spesso questo disprezzo per i nascosti da parte degli Shadowhunters,sopratutto dai membri più anziani delle famiglie più importanti. 
In questo libro,quindi, anche se non esplicitamente viene trattato un tema molto importante,il razzismo. Un altro tema che ho riscontrato è l'omosessualità,anche se in forma lieve.

Il mio personaggio preferito è stato lo stregone Magnus Bane. L'ho amato! E' uno stregone che ha più di ottocento anni ma ne dimostra solo diciannove (beato lui!).
E' esattamente il tipo di persona che quando incontro mi sta simpatica: eccentrico e ironico...una combinazione perfetta!
Anche Alec Lightwood non  mi è affatto dispiaciuto: è un personaggio molto combattuto che ancora non accetta il suo vero io. 
Sono proprio curiosa di vedere come si evolverà la situazione.

Come avrete ben potuto capire questo libro mi è piaciuto,anche se non riesco bene a capire l'incoerenza di alcuni personaggi. Alcuni loro comportamenti non sono ben spiegati e quindi sono abbastanza complicati da capire.

Il libro è molto ironico,cosa che io adoro e non poco.
C'è una specie di alone di mistero e malizia che aleggia sulla storia,che non mi è affatto dispiaciuto.

Potete inoltre trovare dei capitoli extra del libro come il primo bacio fra Alec e Magnus, il primo capitolo dal punto di vista di Jace e molto altro sul sito Shadowhunters.it, precisamente qui.


"C'era una data incisa sul basamento,1234, e attorno le parole: NEPHILIM: FACILIS DESCENSUS AVERNI.
-Quella è la coppa mortale?
-E quello è il motto dei Nephilim...dei Cacciatori.
-Cosa vuol dire?
-"Cacciatori: strafighi in nero dal 1234.
-Jace...
-Significa"La discesa all'inferno è facile."

Saga The Mortal Instruments Città di Ossa
 Città di Cenere
Città di Vetro
Città degli Angeli Caduti
Città delle Anime Perdute
 Città del Fuoco Celeste

Commenti

  1. Mi fa davvero piacere che questo libro ti sia piaciuto! La serie è una delle mie preferite in assoluto (facilmente intuibile dal fatto che ne parlo in ogni video sul mio canale ma vabbè ahah). E poi, come si fa a non amare Magnus Bane? E' il mio personaggio preferito in assoluto penso di sempre!
    Un bacio1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahah siii. Su youtube ti seguo molto, mi sono piaciute tantissimo le recensioni delle puntate della serie tv *^* In effetti la voglia di leggere Shadowhunters mi è venuta dopo aver guardato i video di diaryofabibliophile e i tuoi! Coincidenze? Io non credo.

      Elimina

Posta un commento