[Recensione] Un'estate magica di Corina Bomann

Buona giornata cari Lettori e buon fine settimana! Ultimamente sto leggendo ad un ritmo velocissimo, e questo nonostante stia attraversando un periodo abbastanza turbolento. Comunque bando alle ciance e passiamo alla recensione di oggi...

Un'estate magica racconta la storia di due donne: Larissa e Wiebke, rispettivamente zia e nipote. Larissa vive da anni in campagna in solitudine, dopo aver interrotto i rapporti con la famiglia si è dedicata alla campagna e alla sua passione più grande: l'arte. Larissa infatti è una pittrice di ceramiche e di scarpe da sposa. A interrompere la sua vita solitaria arriva Wiebke, sua nipote, anche lei in fuga dalla città. Dopo aver fallito un esame importante e aver lasciato il fidanzato traditore, Wiebke vuole solo passare un'estate tranquilla, per questo decide di chiedere ospitalità alla zia. Ma l'amore e le sorprese sono dietro l'angolo ed entrambe le donne scopriranno che spesso la vita può cambiare in pochi attimi...

Questo romanzo racconta principalmente una storia di donne e della loro forza di volontà!
Dopo aver perso l'uomo che credeva essere l'amore della sua vita, Larissa ha deciso di rifugiarsi in campagna e di tenere le distanze sia dalla famiglia che da possibili nuovi amori. L'arrivo di Wiebke spezzerà la sua normale routine e la costringerà a fare i conti con quel passato che ha tentato in tutti i modi di dimenticare. Ma insieme Wiebke e Larissa troveranno il coraggio di guardare al futuro con nuovo ottimismo.

La storia della Bomann è caratterizzata da uno stile molto semplice e scorrevole, la narrazione mantiene un ritmo costante e si divide tra i punti di vista delle due donne protagoniste. Larissa e Wiebke sono due donne molto diverse, allo stesso tempo però scopriranno di avere in comune molto più di quel che pensano. Entrambe sono fuggite, hanno cercato rifugio nella tranquillità della campagna e sembrano voler evitare a tutti i costi di innamorarsi di nuovo.

I personaggi mi sono piaciuti abbastanza, sicuramente ho preferito le due protagoniste femminili, mentre ho trovato i personaggi maschili un po' stereotipati. La storia si legge in un soffio ma a mio avviso manca di originalità. Per quanto sia un romanzo piacevole e molto dolce, trovo che gli sviluppi della storia siano troppo prevedibili e simili a quelli di altre storie che ho già letto. Ho trovato invece molto bella l'ambientazione campagnola e lo spazio che viene dato all'arte nel corso del romanzo.

Un'estate magica è un romanzo dolce, non particolarmente originale, ma sicuramente leggero e rilassante, Insomma una lettura perfetta per l'estate! Buona lettura!

Commenti