[Recensione] La dolce morte. Un'indagine genovese per il Maresciallo De Scalzi di Alessandra Alioto e Rosalba Repaci


Buona Domenica miei cari! Oggi il sole è tornato a splendere. Quest'oggi parliamo di un giallo tutto italiano, davvero molto carino.

La dolce morte parla di una strana morte avvenuta in una casa di cura nei pressi di Genova. Villa Graziosa è una grande dimora altera e dai toni barocchi, curata nei particolari e adibita in un secondo momento a Casa di cura, dove dimorano svariati vecchietti. Il primo piano ospita anziani ancora ben coscienti, il secondo piano invece anziani con demenza senile e malattie di varia natura. Tutto accade in un funesto giorno quando una delle infermiere si appresta a fare il bagno a una delle anziane donne con Alzheimer, la donna accidentalmente riversa sul davanti viene ritrovata priva di sensi. L'acqua è bollente, il corpo legato dalle cinghie e riverso in avanti...

Un mistero davvero ben scritto, un giallo breve ma intenso. Dai toni aspri e enigmatici. Vari personaggi si avvicendano nella scena tra cui il nostro Maresciallo De Scalzi, burbero e impenitente goloso, Gilda la caposala scrupolosa e attenta. Qui in queste pagine troviamo tipici personaggi italiani, mammoni, onnipresenti e incerti con le loro paure e ossessioni.

La storia scorre veloce con incontri fortuiti e qualche aiuto. La scrittura è scorrevole e la lettura veloce. Un libro perfetto per l'estate da portare con sè, grazie anche al suo formato tascabile!

Un giallo che tocca temi importanti quali il valore della vita e la bellezza di essa.

Commenti