15 maggio 2017

[Recensione] Birthdate (Denton Little #2) di Lance Rubin


Buona giornata cari Lettori! Oggi parliamo del seguito di Deathdate, il secondo romanzo della serie dedicata a Denton Little.

Birthdate riprende la storia esattamente dal punto in cui si era conclusa nel primo romanzo. Denton Little è appena sopravvissuto al giorno della sua morte, in un mondo in cui tutti conoscono la propria data di morte lui è l'unico ad esserne uscito vivo. Adesso Denton è in pericolo, non solo la sua famiglia e i suoi amici lo stanno cercando, ma anche la polizia che vuole metterlo a tacere per evitare di far trapelare che è possibile sopravvivere. Aiutato da nuovi improbabili alleati, Denton deve scoprire perchè lui è sopravvissuto e trovare il modo di far sopravvivere anche il suo amico Paolo.
Risultati immagini per immagini sul tempo
Dopo aver letto senza particolarmente apprezzare il primo romanzo di questa storia, mi sono riapprocciata a questa serie sperando in un miglioramento.
La storia di Denton continua con la scoperta che è possibile sopravvivere alla propria data di morte. Questa scoperta potrebbe cambiare l'intero assetto della società, per questo Denton è costretto a nascondersi. La polizia e il governo lo cercano per metterlo a tacere ed evitare che si sparga la voce che sopravvivere è possibile.

Tra nuove scoperte e inquietanti verità, le avventure di Denton continuano mentre il mondo per come lo ha sempre conosciuto rischia di scomparire.
Lo stile del romanzo è molto semplice e scorrevole, la narrazione ha un ritmo abbastanza sostenuto. La storia è stata sviluppata abbastanza bene e credo che il finale riuscirà a soddisfare i lettori che si sono affezzionati a questa serie.

Purtroppo, come accadeva con il precedente romanzo, non sono riuscita ad apprezzare appieno questa storia. Credo che non sia adatta al mio target di età e al genere di letture che oramai prediligo. Nonostante l'ironia fortemente presente, ho trovato il romanzo in sè poco divertente; anche le tantissime battute di cui è costellata la storia alla fine non mi hanno divertito più di tanto. Non sono riuscita neanche ad affezzionarmi particolarmente ai personaggi, li ho trovati troppo poco caratterizzati.

Trovo questo romanzo più adatto ai lettori più giovani, che sicuramente apprezzeranno le avventure di Denton e compagnia. Buona lettura!

1 commento:

  1. anche a me non mi ha fatto impazzire come lettura, il primo libro è stato molto più simpatico^^

    RispondiElimina