23 maggio 2017

[Recensione] Gus (Bright Side, #2) di Kim Holden


Ho appena finito di leggere questo romanzo è mi sento ancora scossa dalle profonde emozioni che l’autrice mi ha regalato con questi personaggi.

Gus è un contante rock che si ritrova a combattere con un grande dolore, la morte della sua anima gemella amica, sorella, musa , l'altra metà del suo cervello del suo essere, l'altra metà del suo cuore, Kate o teneramente per lui Bright Side!

Gus si rinchiude nel suo dolore allontanandosi da tutto e da tutti, rifugiandosi nell'alcool, che annebbiando i suoi sentimenti lo fa fuggire dalla realtà. Ma presto la vita lo richiama alla realtà e riemergere dal suo stato di incoscienza, lo aspetta infatti la sua band  e il tour. Neanche la musica, che un tempo aveva condiviso con la sua amata Kate, riesce a far sì che esca dall’oblio in cui e caduto, fatto di sesso occasionale, alcool e droghe. Gus tra tutti quelli che hanno amato Kate è quello che soffre di più, anche più di Keller fidanzato di Kate.

È molto bello come l’autrice attraverso Gus riesce a descrivere quelle che sono le diverse fasi del lutto. Nello scandire dei giorni,  per Gus, la rabbia e il dolore sono sentimenti predominanti che lui vive senza via d'uscita. Ma nel corso del libro quel dolore acceso ed insopportabile diviene non rassegnazione ma gioia. Sembra un controsenso ma non lo è perché Gus capisce la fortuna che ha avuto a conosce ed amare Kate,  non c’è quindi gioia più grande che vivere attraverso  i suoi insegnamenti e il suo amore per la vita!

Viene rappresentato in questo romanzo l 'Amore quello vero nelle sue diverse sfaccettature: per la mamma, per gli amici, per i parenti ma soprattutto per il  prossimo…

In tutto questo tripudio di sentimenti, fa capolinea la storia d' amore che nasce tra Gus e Scout o miss impazienza, come ama chiamarla Gus. Scout una ragazza apparentemente forte, che nasconde una personalità fragile, diviene inconsapevolmente la medicina di Gus e viceversa….entrambi bisognosi di rinascere. Si innamorano piano piano attraversando diverse controversie si ritrovano sempre più vicini, tanto che scout diviene il motivo per Gus di ricominciare a scrivere canzoni….legandosi cosi sia con il corpo che con l' anima!

I sentimenti sono descritti in modo cosi vivido che spesso leggendo sentivo il mio cuore scoppiare o di gioia o di dolore….

Un libro questo da leggere senza mai fermarsi per comprende fino in fondo quanto l'amore quello vero possa guarire anche il dolore più grande.


Nessun commento:

Posta un commento