[Rubrica: Italian Writers Wanted #97] Dream Big: Racconti brevi di Valentina Accorsi - American History 1 (Dark Necessities#3) di JD Hurt - Ogni notte vengo da te di Antonietta Mirra - Devi orzare, Baal! di Virginia Less - Un amore al volo di Silvia Menini


Buongiorno miei cari #FeniLettori, novantasettesimo appuntamento con la rubrica "Italian Writers Wanted". Ogni giorno, riceviamo tantissime e-mail , molte di autori emergenti e non, in self o di piccole case ed. Abbiamo sempre dato il giusto spazio a tutti ma da oggi abbiamo deciso di creare una rubrica che racchiuda tutte le segnalazioni (di libri già usciti o che ancora dovranno uscire) che ci mandate. Di volta in volta, ogni settimana, presenteremo svariati autori...sperando di farvi cosa gradita. Buona Lettura!
Pagine: 120 Cartaceo: 13,00€
Editore: EpiKa Edizioni
Uscita: 2 Maggio 2017
Vola basso e schiva i sassi. Una eco popolare che rimbomba dal fondo della memoria arcaica, viscerale: la memoria dei parenti e del territorio; delle famiglie indissolubili di una provincia pesante e unita. Memoria prudente. Memoria matrigna. Radici che abbracciano o soffocano.
Dream Big nasce principalmente dalle radici. I racconti si sono costruiti in un tempo lungo, il tempo dei ricordi e quello dei sogni e tra gli spazi delle nostre città-regioni emiliane e dei continenti lontani. I personaggi raccontano delle loro famiglie, di quello che gli hanno dato e quello che gli hanno tolto; parlano della nostra terra in cui si lavora sodo senza troppi grilli per la testa.
Andare o restare? Tornare?
Cosa ci tiene legati al punto di vivere come una colpa della felicità raggiunta staccandosi dal nido? Ammesso che serva proprio, staccarsi. Esiste una sola strada per la felicità?

"E voglio che capisca una cosa che ho scoperto solo di recente: chi, come me, ha avuto la fortuna di realizzare il sogno americano, si porta dietro per sempre i fantasmi della vita che si é lasciato alle spalle.” (J. D. Vance, Elegia Americana)

La questione di quello che si lascia. Perché nonostante si abbia infinitamente amato quello che é rimasto indietro, questo é, appunto, rimasto indietro. Chi parte con uno svantaggio sociale, quando si emancipa, quando alla fine "ce la fa" non se la gode mai fine in fondo. Rimane un residuo di rabbia per quello svantaggio, per quelle radici non abbastanza forti. Dream Big racconta di chi ha avuto lo svantaggio di nascere in un benessere conquistato a fatica; da una generazione, quella dei genitori, che ha fatto un salto enorme rispetto a quella dei nonni. Siamo i figli di quelli che dai campi sono andati in fabbrica o in ufficio, dalla città alla campagna e poi di nuovo dalla città in campagna, dopo.
Siamo i figli di quelli che hanno avuto molto e hanno pensato che noi potessimo accontentarci, di quel molto. Siamo i figli di quelli che hanno pensato che avessimo tutto, in cinquanta chilometri quadrati di pianura umida. Siamo i figli di chi non si é accontentato. É questo, forse, é il nostro svantaggio, il nostro fantasma, la nostra colpa.
Valentina Accorsi nasce a Modena nel 1984. A seguito del diploma presso il Liceo Socio-Psico-Pedagogico C. Sigonio di Modena studia Filosofia Estetica all’Università di Bologna, senza mai laurearsi. Lavora poi nella gestione delle Risorse Umane fino al 2014, anno del suo trasferimento a Shanghai. Vive ancora oggi tra la Cina e l’Italia con il marito e la figlia, Ada. Dream Big è il suo libro d’esordio.
Pagine: 493 E-Book: 2,99€
Editore: Self Publishing
Uscita: 30 Giugno 2017
Sono stato un violento, un picchiatore, un adolescente perso. Poi lei è entrata nella mia vita come un bel sogno, come un incanto e mi ha cambiato. Marcia per me è stato questo: rinascita in un'esistenza sbagliata. Io sono Ryan Carroll e questa è la mia storia americana.

Sono un violento, un delinquente, un uomo perduto. Lei è entrata nella mia vita come un incubo, pronta a riportare a galla demoni antichi seppelliti sotto strati di fango. Marcia è questo per me: morte, distruzione, qualcosa che devo estirpare se voglio stare al sicuro. Io sono Stephan Carroll e questa è la mia storia americana.

Sono una bugiarda, una vigliacca; un passato che non ho mai accettato mi ha cambiata per sempre. I fratelli Carroll mi hanno cambiata per sempre. Seppure uno di loro è affetto, tenerezza, l'altro è solo morte, disperazione, buio. Io sono Marcia Horowitz e questa è la mia storia americana. Ryan, Stephan, Marcia: quando l'amore diventa oscurità.
JD Hurt è nata in Sardegna, ma ormai abita da anni a Ravenna. Scrive da sempre, soprattutto poesie che dissemina per tutta la casa ( ha i cassetti pieni). Ama il mare e la musica grunge, il thrash metal, il punk californiano (ma anche inglese). E' sposata con l'amore della sua vita che è un chitarrista. Adora viaggiare, soprattutto in estremo oriente dove raggiunge la pace e lo zen. Le città che il suo cuore riconosce come casa sono Shanghai e come si evince dai romanzi New York. Va matta per il cinema indi e i grandi registi Holliwoodiani come Scorsese; è attirata dai personaggi oscuri, complicati, gli outsider che sbaragliano le regole e talvolta la vita. Si commuove di fronte alle canzoni di Dylan e venderebbe l'anima al diavolo per scrivere come Emily Bronte e Dostoevskji. Ovviamente adora leggere e il suo interesse spazia dai romance fino ai classici o ai thriller. In ogni caso sia la scrittura che la lettura e la musica occupano un parte preponderante della sua vita. 
Pagine: 182 E-Book: 2,99€
Editore: Self Publishing
Uscita: 10 Maggio 2017
Alastair è un uomo il cui corpo è ormai diventato come il vento, che vaga nei secoli, alla ricerca dannata di colei che ama e che una maledizione lo ha costretto a perdere, ancora prima di averla avuta davvero.
Helena è una ragazza come tante che nel cuore racchiude un impronunciabile segreto: da adolescente incrocia nei corridoi della scuola, lo sguardo di uno sconosciuto che le penetra l’anima. Un ragazzo misterioso che indossa un cappuccio, di cui intravede solo i lunghi capelli neri e gli occhi così intensi da impedirle di dimenticarli.
Da quel momento non lo vedrà più ma sarà disegnando il suo volto che tenterà di tenere quel ricordo ancora in vita nel suo cuore.
Quando tutto ormai sembra parte del passato e della memoria, l’incontro con Emily, una ragazza che ama scrivere, sconvolgerà la vita di Helena, conducendola ad un bivio che la farà tremare: credere o non credere che la scrittura possa donare la vita e riportare colui o colei che amiamo?

Ogni notte vengo da te è la storia di Alastair ed Helena, la storia di due mondi lontani che s’incontrano, di una maledizione che non ha fine finchè qualcuno non la spezzerà, sacrificando tutto in nome di un amore che esige sangue e morte in cambio dell’eternità. Ma è anche la storia di un sogno, un sogno così grande da mettere i brividi, un sogno che questa storia può donare a chi sceglie di appartenergli, per una notte o per sempre.

“Non smettere mai di chiamarmi. Oltre questo silenzio, io tornerò sempre da te.”
Antonietta Mirra è laureata in Lingue e Letterature Straniere e lavora con i bambini. Le sue passioni sono leggere e scrivere ed è Amministratrice del Lit-Blog L’amica dei libri. Ama l’arte in tutte le sue forme, il cinema e il pianoforte. Tratti distintivi della sua personalità: passione e inquietudine. Dicono di lei: una ragazza d'altri tempi, il mondo le va stretto, allora usa l'immaginazione. La sua vita è un incastro imperfetto tra sogni e visioni, la realtà è solo un equivoco.
Pagine: 182 Cartaceo: 13,30€
Editore: Lettere Animate
Uscita: 24 Marzo 2017
Il giovane Paolo è imbarcato come prodiere su Excalibur, un quaranta piedi da regata che partecipa a un torneo a tappe. A Punta Ala conosce Micaela, velista bella e capace, con la quale vivrà una breve e sfortunata storia. Baal, il suo ruvido skipper, ritrova amici naviganti persi di vista da tempo: tutti, sportivi appassionati ed esperti, si preparano con entusiasmo alla competizione. Ma, ancor prima del via, un curioso e inspiegato incidente provoca la morte di uno di loro; altri eventi luttuosi accompagneranno il circuito. Toccherà a Baal, anch'egli in pericolo di vita, risolvere drammaticamente il giallo?

Virginia Less è nata a Fondi. Laureata in filosofia a Roma, ha insegnato nei licei della provincia di Latina, dove tuttora vive, in campagna ma non lontano dal mare. Velista dilettante, ha pubblicato la raccolta Mal di mare con Autodafè di Milano; altri racconti in antologie (Cattive bambine- Premio Europa, Giallolatino) e nel web. Ha un marito “capitano”, due figlie e due nipoti. Cura il blog Noi nonne .
Pagine: 143 E-Book: 2,99€
Editore: YouFeel
Uscita: 26 Maggio 2017
Allacciate le cinture, forti turbolenze in arrivo!

Un viaggio. Una fuga da due uomini e da una vita che sente ormai estranea. Sabrina sembra quasi avercela fatta. Ma il volo che la deve portare lontana da New York viene cancellato a causa del maltempo. Da quel momento tutto va storto e lei perde presto il controllo della situazione. Perché allora non lasciarsi andare? Un drink per rilassarsi e Paul, un divertente compagno di viaggio, per dimenticare le pene d’amore. Ma a un primo bicchiere, ne segue un altro, e poi un altro ancora…. Quando si risveglia, in preda a un post sbornia colossale, non ricorda nulla. Dove si trova? Perché indossa solo una t-shirt con la scritta LAS VEGAS e… oddio cosa ci fa quell’uomo nel suo letto?

Un romanzo che affronta in maniera scanzonata il conflitto tra ciò che è giusto fare e ciò che si desidera veramente. Perché se si segue il proprio cuore magari l’amore, quello vero, non tarderà ad arrivare.
Silvia Menini nasce nel 1981 a Verona; quando torna in Italia dopo un lungo peregrinare in giro per il mondo, decide di unire al suo amore di sempre per la lettura una nuova passione: la scrittura. Frequenta la scuola Holden di Torino e poi scrive ben tre romanzi, che tiene custoditi nel cassetto sperando che un giorno qualcuno li tiri fuori. Giornalista pubblicista e sommelier, collabora con la rivista online “Mondo Rosa Shokking” dove scrive di vini, libri e un po’ quello che le capita; ha il blog “Il Cavalibri”, dove abbina a ogni libro un vino.

Commenti

Posta un commento