25 maggio 2017

[Recensione] Mistero siciliano di Mario Giordano


Buongiorno #FeniLettori! Oggi parliamo di un giallo che ho letto lungo la via di andata e ritorno per Torino.

Mistero siciliano è un giallo alla Agatha Christie con le sue mille sfumature e una donnina eccentrica di nome Zia Poldi originaria di Monaco di Baviera trasferitasi dopo la morte del marito a Torre Archirafi, in Sicilia. Zia Poldi è una donna molto diversa dalle donnine della sua età, ha sessant'anni e un carattere ribelle e progressista.

Arrivata in Sicilia alla casa ereditata dei genitori, vuole affogare i suoi dispiaceri nell'alcool ma si ritrova a fare i conti con la famiglia del suo defunto marito che non la lascia in pace. A completare il quadretto surreale, un ragazzo della zona che l'aiuta in qualche lavoretto ...viene trovato morto.

Solo allora la nostra stramba amica incanalerà la sua forza e la sua energia in un' interminabile ricerca del colpevole.
Una storia piena di suspense e enigmi, la nostra eroina salterà da un posto ad un altro cercando di barcamenarsi e trovare infine il punto della questione.

La sua vita è un groviglio di emozioni e a peggiorare la cosa arriva anche il nostro caro Commissario che si occupa del caso.

La parlata tedesca è accennata in alcuni casi, la scrittura molto articolata ma a ogni inizio capitolo vi è un piccolo trafiletto su ciò che succede in tutto il capitolo.

I personaggi sono variegati e hanno caratteri molto contrastanti, con le loro personalità sfaccettate come tutti i gialli che si rispettino.

In una bellissima Sicilia, dal mare e stradine polverose, dove il caldo asfissiante predomina .

La nostra Poldi è una donna che ho adorato letteralmente con la sua forza di volontà e la sua voglia di fare, credere ancora nell'amore e rendere giustizia.

Un giallo intrigante con una protagonista molto molto particolare!

Nessun commento:

Posta un commento